Archivi tag: Poesia epigrammatica

Cortesie (e scortesie) per gli ospiti

di F. PIAZZI, A. GIORDANO RAMPIONI, Multa per aequora. Letteratura, antologia e autori della lingua latina, vol. 1 – Dall’età arcaica all’età di Cesare, Bologna 2004, pp. 702 sgg.   Catullo invita l’amico Fabullo a cena, avvertendolo però che dovrà … Continua a leggere

Pubblicato in Antica Roma | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Paolo Silenziario, Anth. Pal. V 259: un amore ardente

testo greco da Paton W.R. (ed.), The Greek Anthology, London 1916, 1; trad. it. G. Paduano. Lo struggimento dell’innamorato, sospeso fra gelosia e desiderio. Ti doni ad altri (che, fra le tue braccia, sono simili a dèi), dice il poeta, … Continua a leggere

Pubblicato in Antica Grecia | Contrassegnato , , , , , , , , , | 2 commenti

Properzio, Elegia I, 1 – Cinzia, primo amore

in F. Piazzi, A. Giordano Rampioni, Multa per aequora – Letteratura, antologia e autori della lingua latina, vol. 2: Augusto e la prima età imperiale, Bologna 2004, pp. 295-303. L’elegia proemiale del Monòbiblos mette subito in primo piano la vicenda … Continua a leggere

Pubblicato in Antica Roma | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento