Archivi tag: “Ars amatoria”

P. Ovidio Nasone

da G.B. CONTE – E. PIANEZZOLA, Lezioni di letteratura latina. Corso integrato. 2. L’età augustea, Milano 2010, pp. 370-387. 1. Un poeta di eccezionale valore Ovidio, uno dei maggiori poeti dell’età augustea nonché dell’intera storia della letteratura latina, ha esercitato … Continua a leggere

Pubblicato in Antica Roma | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

La nuova retorica dello spazio nell’elegia erotica ovidiana

di P. Monella, La nuova retorica dello spazio nell’elegia erotica ovidiana, in Amicitiae templa serena. Studi in onore di Giuseppe Aricò, a cura di L. Castagna – C. Riboldi, vol. II, Milano 2008, pp. 1121-1153. Ovidio e l’urbanitas: alcune premesse … Continua a leggere

Pubblicato in Antica Roma | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 3 commenti

In scaena

di N. SAVARESE, in ArcheologiaViva, n° 127, Gen.-Feb. 2008, pp. 30 sgg. «Per gli spettatori il teatro non è soltanto divertente, ma anche utile, in quanto educa, istruisce e infonde armonia nell’animo di chi vi assiste, tenendolo in esercizio con … Continua a leggere

Pubblicato in Antica Roma | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento