Salvete omnibus,

Mi chiamo Francesco C., laureato in Lettere classiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, e laureando in Filologia moderna, indirizzo Storico-letterario.

Nel 2013 ho creato questo sito con lo scopo di proporre articoli di riviste scientifiche, capitoli di manuali o saggi, per suscitare l’interesse e la riflessione dei lettori. Gli argomenti trattati sono attinenti alle discipline umanistiche e, in particolare, alle scienze storiche.

Dal momento che questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in ossequio della Legge 62/01,  esso sarà aggiornato senza alcuna periodicità, ma esclusivamente in base alla disponibilità del materiale o di eventuali contributi. Tengo a precisare che esso non ha fini lucrativi, e che le fonti del materiale presentato verranno rigorosamente citate (o in incipit dell’articolo, o in explicit del medesimo). Qualora manchino riferimenti, i lettori sono invitati a segnalarlo: provvederò a porvi rimedio il prima possibile.

Per quanti si interessano di Medioevo, ho creato il sito parallelo Medium Aevum.

Buona lettura,

Francesco C.

****

Che cosa insegna dell’uomo la Storia? Carattere proprio dell’uomo, che rende la Storia scientifica, è il fatto che egli cambi nel tempo: l’individuo non è mai lo stesso, ma è sempre in costante mutamento. La Storia tiene conto del suo divenire anche fisiologico e biologico, oltre che tecnico e spirituale. Bisogna capire, dunque, di volta in volta che cosa è l’uomo, come viene percepito e come si concepisce nel tempo: appurato ciò, è possibile comprendere le dinamiche sociali, economiche, politiche e culturali in cui l’uomo vive.

Studiare e scrivere Storia non sono operazioni di mera fantasia: essa, infatti, è una disciplina scientifica a tutti gli effetti, che porta a risultati del tutto differenti da quelli pensati dalla “cultura corrente” (scilpop culture). Lo studio della Storia serve a riportare il dibattito pubblico attuale a un livello oggettivo proprio della scienza, privandolo dei suoi connotati ideologici. Va da sé che esistono dei vincoli metodologici legati per lo più all’analisi delle fonti: d’altra parte, non si può, né si deve costringere le fonti a dire ciò che si vuole. I mutamenti delle interpretazioni, che ne sono state date nel corso del tempo, vanno considerati quali fenomeni “fisiologici”, come nel caso di una qualsiasi disciplina scientifica: infatti, resta valida una teoria fintanto che non ne sopraggiunga un’altra che ne dimostri la falsità e l’inconsistenza. Il revisionismo è un elemento assolutamente normale, che informa ogni disciplina (persino  le cosiddette “scienze dure”). Lo storico e, più in generale, lo studioso di scienze umane, dialogano con il passato, spostandosi sulla linea del tempo, come ipotetici osservatori che, di volta in volta, assumono un punto di vista differente. Ciò che rende l’umanista uno scienziato è proprio la sua capacità, il suo metodo, di vagliare le fonti: egli formula affermazioni, ipotesi e tesi in base alla lettura e all’analisi critica e corretta delle fonti e dei materiali di cui dispone. Per ribadirlo, la Storia è una scienza, è conoscenza e sapere: non è mera suggestione. La differenza fra un romanzo storico e un manuale di Storia consta del fatto che il primo si basa sul verosimile, mentre il secondo deve ogni volta giustificare le proprie affermazioni, supportandole con dati e prove accertabili. La compartimentazione a cui siamo abituati (e a cui ci hanno abituato) delle varie epoche è un elemento del tutto arbitrario; occorre a noi che leggiamo per semplice comodità.

 

70 commenti su “

  1. eklektike scrive:

    Complimenti per il tuo blog. Ben fatto 🙂

    • Laura Candiotto scrive:

      Complimenti, veramente.
      Oltre alla passione per il mondo classico, traspare il rigore per la ricerca e una buon livello di divulgazione ( tra l’altro hai messo a disposizione link importanti per sviluppare ricerche in questo ambito).
      Complimenti ancora e continua così!
      Laura

  2. Athenae Noctua scrive:

    Finora questa pagina mi era sfuggita, anche se avevo intuito che fossi un collega di studi! 🙂 Inutile precisare che mi trovi d’accordo sulle premesse del blog e sulla convinzione che le lingue e il pensiero classici non siano affatto morti, ma, anzi, eterni nel loro valore! Complimenti vivissimi. Cristina

  3. Daniele scrive:

    Bella idea.
    Mi piace un sacco sapere dei popoli passati, e più passati sono più li trovo interessanti.

  4. quantecose scrive:

    Splendido questo scorcio di storia vera in mezzo a tanto “pressapochismo tecnologico”! Complimenti!

  5. allorizzonte scrive:

    Grazie, è un piacere averti tra i pochi blog che riesco a seguire.

    Francesco

  6. paulrhuard scrive:

    Francesco, thank you for visiting my blog and choosing to follow my posts. I hope you will comment from time to time. Your blog is fascinating. Unfortunately, there are fewer and fewer Americans who decide to study classical languages and literature. It is wonderful to read your posts and enjoy your insights regarding the noble Romans and the ancient Greeks.

  7. londarmonica scrive:

    Grazie per essere passato da me, così ho potuto conoscere questo tuo blog. Io ho studiato latino per ben 8 lunghi anni e ai tempi scrivevamo anche dei temi in lingua. Insomma ci divertivamo. Adesso però ho rimosso quasi tutto. Quando per un certo periodo ho insegnato tedesco il latino mi è stato utile per affrontare la grammatica. Sembra strano ma la grammatica latina assomiglia molto a quella tedesca. Ti seguirò volentieri.

  8. hybristes scrive:

    giustissimo!mi aggrego dicendo che anche la filosofia è utile alla vita e non mera speculazione senza senso! =)

    • Francesco C.90 scrive:

      Esattamente! La filosofia non solo è “amore per il sapere” (per cui tutti coloro che s’interessano o praticano una scienza si dovrebbero chiamare “filosofi”), ma è pure uno stile di vita,… anzi, è propriamente la vita di ciascuno, sintesi delle esperienze di ogni persona 🙂

  9. marisamoles scrive:

    Ho dato solo un’occhiata veloce e il tuo blog mi ha piacevolmente sorpresa. Fa piacere che ci siano giovani che apprezzano gli studi classici e coltivano questo interesse. Lo dico perché sento molti colleghi che insegnano al classico (io insegno, invece, allo scientifico) lamentarsi dell’insofferenza con cui i ragazzi studiano le lingue antiche, anche se hanno scelto quell’indirizzo di studi. Certo, lo studio è impegnativo e molti vorrebbero ottenere buoni risultati con pochi sforzi.

    Ripasserò con calma. Per il momento ti faccio i miei complimenti.
    A presto.
    Marisa (laprofonline)

  10. valivi scrive:

    Bellissima la conclusione della tua breve presentazione… continuerò a seguirti con interesse. Un abbraccio 🙂

  11. kla scrive:

    complimenti! io di recente sono stata a Berlino e posso dirti che vedere l’altare di Pergamo o la porta di Babilonia dal vivo è stato molto impressionante. sembrava di essere tornati in quell’ epoca

  12. queenofhearts58 scrive:

    Thanks for liking my post and have a blessed day! Queen Of Hearts

  13. bello e interessante. ti seguo!

  14. Silmarien scrive:

    Fantastico questo blog, complimenti! Io adoro la storia e qui c’è un sacco di roba interessante, bravo, bravo 🙂

  15. vincenzo nuzzo scrive:

    Caro Francesco, grazie molte per il gradimento del mio articolo su Dioniso. Mi sono iscritto al tuo sito che trovo molto bello ed interessante. Sono peraltro molto toccato dallo sfondo solo parzalmente visibile tratto dalla famosa scena iniziatica (tardo-dionisiaca) della Villa dei Misteri (che da casa mia quasi contemplo dalla mia finestra). Vincenzo, Napoli

  16. laurin42 scrive:

    Ciò che siamo oggi è il risultato di ciò che siamo stati. Il percorso porta alla coscienza dell’attuale e la strada da percorrere è infinita. La scelta di come fare a farlo e con quali mezzi determina la qualità.
    Essere a conoscenza del passato è già un grande passo avanti, trarne insegnamento ed ispirazione è il metodo.
    Trovare chi perpetua l’insegnamento è indispensabile. E tu lo fai…
    Felice di averti incontrato. Niente è per caso.
    Love
    L

  17. ilrisvegliodeldragone scrive:

    Grazie per l’attenzione e l’apprezzamento. Le lingue morte celano pensieri vivi.
    La redazione di Leo Rugens

  18. M2 scrive:

    Restituisco la tua visita solo oggi, complimenti per il blog e ad maiora!

  19. valens87 scrive:

    Ciao Francesco,
    è un piacere conoscere un compagno di studi!
    Appena torno dalla campagna di scavo e avrò internet tutto per me, ti leggerò con tanto piacere.

    Vale

  20. Festeggio la rara avis: uno studente di lettere classiche! 🙂

  21. What a cool blog concept. Seems you are having fun with it. Apologies my comment is in english. 🙂

  22. Bellissima idea, sono contenta di aver trovato il tuo spazio 😀

  23. Renato Ongania scrive:

    WOW! complimenti.Hai fatto un lavoro enorme. Segnaleresti anche delle communities/chat dove si parla latino? Ho visto che hai messo diversi link di musei, di associazioni culturali, di pagine interessanti. Sarei curioso di vedere cosa riesci a trovare… Io ovviamente non ho trovato granchè, ma sono sicuro che tu farai meglio! 🙂

  24. Blog Stud scrive:

    Ciao, volevo chiederti se sul blog è visibile un pulsante “ricerca”: Ho bisogno di qualche dritta su Machiavelli e volevo vedere se c’è qualcosa circa l’argomento. Grazie.

  25. Unamaluna scrive:

    Complimenti per il sito, è bellissimo leggere il greco e trovare persone come te interessate a far circolare la cultura antica. Ti leggerò con molto piacere e vivo interesse. Grazie:)

  26. F A N T A S T I C O !!!
    Cercavamo da tempo un blog così !!!!
    ( a questo punto al posto tuo avremmo sostituito la parola home con domus oppure oikos……)
    Complimenti 🙂

  27. SaraMaite scrive:

    Grazie Francesco! ti seguo molto volentieri!

  28. tetimusmeci scrive:

    Grazie per l’enorme apporto culturale che offri in rete; il tuo blog riesce a far appassionare alla materia persino i non addetti ai lavori. Ad maiora 🙂

  29. Man of Roma scrive:

    Ciao, complimenti per questo blog.
    mi fa piacere che giovani come te siano così preparati e seri e appassionati al contempo. questo mi fa sperare per un futuro migliore per voi carissime nuove generazioni, per il nostro paese e per chiunque creda in questi valori eterni umani, in Occidente certamente, ma non solo.

    non siamo infatti tutti umani?

    Non certo ti vi insegno queste cose (scusa la punteggiatura ma ho un po’ di febbre e sto scrivendo con il ‘voice to text’. puoi riaggiustare come ti pare).

    complimenti ancora caro studente di Lettere classiche

    Giovanni

  30. Jennwith2ns scrive:

    Great idea, Francesco! Thanks for visiting the Jenn stories! I hope to come back here again from time to time–although I regret to say I have never studied Latin, I can sometimes make a decent guess. 🙂 My Greek is pretty thin, too, but I hope to get back to that at some point . . .

  31. peterrobertson scrive:

    A fantastic site, Francesco, congratulations, I’m sure I’ll become hooked!

  32. COMPLIMENTI!!!
    davvero un bel lavoro…. e che ti sia d’auspicio…

  33. letix1 scrive:

    complimenti per il blog e grazie mille per la condivisione:)

  34. mozart2006 scrive:

    Come insegnante di Latino in un Gymnasium tedesco, non posso che apprezzare il tuo lavoro. Ad maiora!

  35. Donato Gagliastro scrive:

    Francesco, complimenti per questo sito che hai realizzato e che seguirò con molto interesse.

    Vorrei comunicare a te e a tutta la comunità di lettori che ti seguono che, insieme a un’associazione culturale, abbiamo promosso una PETIZIONE PER DIFENDERE L’INSEGNAMENTO DEL LATINO E DELLA FILOSOFIA, due pilastri della nostra tradizione culturale e della nostra istruzione.

    Confidando nella tua sensibilità a questo tema, ti chiederei di sottoscrivere la nostra petizione e di contribuire attivamente a diffonderla. Come sai, è indispensabile che queste cause, perché abbiano successo, siano abbracciate da molte persone per non naufragare come “rari nantes in gurgite vasto”.

    Puoi leggere il testo e firmare a questo indirizzo, bastano pochi secondi:

    http://www.change.org/p/matteo-renzi-prof-ssa-stefania-giannini-restituire-forza-e-preminenza-all-insegnamento-del-latino-e-della-filosofia-3

    Spero in una tua sollecita adesione, ne sarei molto lieto.

    Donato Gagliastro

  36. M.A.T. scrive:

    Complimenti per il tuo blog, veramente interessante, trovo particolarmente affascinante il mondo classico, e non ho potuto fare a meno di notare che hai molti post riguardanti quest’ultimo. Anche io sono studente universitaria. Ti ringrazio per i tuoi apprezzamenti su alcuni miei post. Sono felice che tu possa averli trovati utili in un qualche modo.

  37. I do not read Italian, but wish I did. In College, I spent my first two years studying Classics, and the language, which I loved, and almost majored in – but English Literature was my final destination. So the original quotes, I can make sense of those, but the Italian is … All Greek To Me!

  38. antoniaf80 scrive:

    Ciao Francesco, complimenti per il tuo blog e per la pagina fb che seguo sempre con interesse, aggiornatissima e con un sacco di spunti interessanti.

    PS: il video di star wars di ieri è entrato dritto dritto tra le cose imprescindibili della mia vita 🙂

    Antonia (Professione Archeologo)

  39. kamagi85 scrive:

    Una pagina ricca di sapere, approfondimenti, curiosità. Un livello accademico di tutto rispetto. Ho provato a cercare un contatto privato per esprimere in maniera approfondita le mie riflessioni ma non sono riuscito a trovarlo…

  40. Fabio scrive:

    È interessante come nella lista delle Associazioni non appaia il Centro Studi MYTHOS http://www.atopon.it, da cui fra l’altro l’autore di questo sito “pesca” materiale senza autorizzazione.

  41. Fabio scrive:

    Gentile Francesco,

    a parte il lieve “incidente”, prontamente risolto da lei, abbiamo apprezzato il suo sito serio e “coraggioso”. L’Associazione MYTHOS sarebbe lieta di averla fra i suoi contatti a cui inviamo notifiche di nuove pubblicazioni di contenuti. Se vuole, può inviarci la sua email tramite il modulo di contatti qui http://www.atopon.it/contatti/ e sarà nostra cura tenerla sempre informato.

    Grazie

    Fabio Marzocca – Collaboratore Scientifico – Istituto MYTHOS

  42. paolo campidori scrive:

    Si, Francesco hai ragione, la storia è presente, empire presente e nient’altro

  43. Francky Kafka scrive:

    davvero complimenti un blog corredato di link e articoli davvero interessante. curiosa la scelta di affiancare le parole italiane a quelle greche 😉

  44. Giacomo Cordova scrive:

    Mi piace molto questo sito, fin dalla prima ‘cliccata’, mi è parso subito serio e documentato. Colgo l’occasione per fare passaparola anche del mio ARTIFICIOSA ROTA http://artificiosarota.com

    Un cordiale sincero saluto

    G.

  45. Complimenti per questo bel progetto.

  46. paolo campidori scrive:

    Grazie intanto per essere un assiduo visitatore del mio account WordPress.com (Culturamugellana) e poi complimenti per questo suo account Studens humanitatis fatto davvero bene e con ‘sfoggio’ di cultura, cosa non facile di questi tempi.

    • Grazie a lei, Paolo.
      Certo lusingato, ma spero che quanto è condiviso su questo sito non sia frainteso come “sfoggio di cultura”, dal momento che non è questo il fine del sito.

      • paolo campidori scrive:

        No, tutt’altro, apprezzo la sua sincerità e se Lei trova qialche mio scritto adatto (anche in passato o in futuro) per il suo “Studens humanitatis” la autorizzo a pubblicarlo, se Le fa piacere. Spero che anche il mio lavoro non sia considerato uno “sfoggio di cultura”, che sarebbe l’aspetto più deleterio di uno scrittore-storico, al quale uno potrebbe aspirare. Ma purtroppo gente (autentici ‘sapientoni’) che fanno sfoggio di cultura (illudendosi di scrivere cose saggie) ce ne sono molti, troppi……Io però vado avanti per la mia strada, e, sinceramente non ho tempo per rispondere a tutti questi ‘sapientoni’……

  47. KAROLMCMLXVIII scrive:

    Veramente molto bello questo blog! Grazie per essere passato dal mio, nato da poco e che cerco con pazienza di far crescere soprattutto per cercare di parlare di tanti luoghi stupendi che abbiamo in Italia e che pochi conoscono o poco frequentano..:-)

  48. charlesvas scrive:

    Straordinario, unico nel suo genere

Rispondi a letix1 Annulla risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...