Passero, gioia della mia ragazza

Mosaico di un uccelletto sulla vite. III-V secolo. Tunisi, Museo del Bardo

Mosaico di un uccelletto sulla vite. III-V secolo. Tunisi, Museo del Bardo

Passer, deliciæ meæ puellæ,
quicum ludere, quem in sinu tenere,
cui primum digitum dare adpetenti
et acris solet incitare morsus,
cum desiderio meo nitenti
carum nescio quid libet iocari
(et solaciolum sui doloris,
credo, ut tum gravis adquiescat ardor),
tecum ludere sicut ipsa possem
et tristis animi levare curas!

Passero, gioia della mia ragazza,
con cui è solita giocare, che è solita tenere in grembo,
a cui è solita dare la punta del dito quando s’avvicina per beccarlo
e provocare pungenti morsi,
quando allo splendente oggetto del mio desiderio
piace fare non so che gioco affettuoso
(e piccolo conforto del suo dolore,
credo, perché si plachi la sua ardente passione),
potessi giocare con te come lei
e alleviare i tristi affanni dell’animo!

(Catullo, Carmina II)

Annunci

σχόλια/adnotationes dei lettori

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...