Archivi del mese: giugno 2013

L’elegia dell’addio

di F.Piazzi – A. Giordano Ramponi, Multa per aequora. Letteratura, antologia e autori della lingua latina- Augusto e la prima età imperiale, Bologna 2004. Risus eram positis inter convivia mensis, et de me poterat quilibet esse loquax. Quinque tibi potui servire … Continua a leggere

Pubblicato in Antica Roma | Lascia un commento

La vita migliore

da F. Piazzi – A. Giordano Ramponi, Multa per æquora. Letteratura, antologia e autori della lingua latina – Augusto e la prima età imperiale, Bologna 2004. Tibullo vive contento del poco che possiede. La terra gli offre frutti sufficienti, con parte … Continua a leggere

Pubblicato in Antica Roma | Lascia un commento

Autàrkeia e vita nei campi

di A. La Penna, L’elegia di Tibullo come meditazione lirica, in Tibullo, Elegie, Milano 1989; pp.48 ss. La scelta della vita si configura per Tibullo come scelta dell’autàrkeia: contentarsi di poco, limitare i consumi per essere più indipendente e vivere secondo i … Continua a leggere

Pubblicato in Antica Roma | 1 commento

La lirica di Catullo

di A. Traina, Introduzione a Catullo, Carmi, Milano 2002. Diverso è per noi e per gli antichi il concetto di “lirica”. La definizione di «forma poetica in cui si esprime il sentimento personale dell’autore» vale per noi, eredi di una poetica … Continua a leggere

Pubblicato in Antica Roma | Lascia un commento

Piangete, o amori e bramosie

Lugete, o Veneres Cupidinesque et quantum est hominum venustiorum! passer mortuus est meæ puellæ, passer, deliciæ meæ puellæ, quem plus illa oculis suis amabat; nam mellitus erat, suamque norat ipsa tam bene quam puella matrem, nec sese a gremio illius … Continua a leggere

Pubblicato in Antica Roma | Lascia un commento