Un’ἀρετή a misura d’uomo

Simonide di Ceo, fr. 37 Page (cit. in Platone, Protagora 399b-346c)

 

ἄνδρ’ ἀγαθὸν μὲν ἀλαθέως γενέσθαι
χαλεπὸν χερσίν τε καὶ ποσὶ καὶ νόωι
τετράγωνον ἄνευ ψόγου τετυγμένον·
[
5 [
[
[
[
[
10 [
οὐδέ μοι ἐμμελέως τὸ Πιττάκειον
νέμεται, καίτοι σοφοῦ παρὰ φωτὸς εἰ-
ρημένον· χαλεπὸν φάτ’ ἐσθλὸν ἔμμεναι.
θεὸς ἂν μόνος τοῦτ’ ἔχοι γέρας, ἄνδρα δ’ οὐκ
15 ἔστι μὴ οὐ κακὸν ἔμμεναι,
ὃν ἀμήχανος συμφορὰ καθέληι·
πράξας γὰρ εὖ πᾶς ἀνὴρ ἀγαθός,
κακὸς δ’ εἰ κακῶς [
[ἐπὶ πλεῖστον δὲ καὶ ἄριστοί εἰσιν
20 [οὓς ἂν οἱ θεοὶ φιλῶσιν.]
τοὔνεκεν οὔ ποτ’ ἐγὼ τὸ μὴ γενέσθαι
δυνατὸν διζήμενος κενεὰν ἐς ἄ-
πρακτον ἐλπίδα μοῖραν αἰῶνος βαλέω,
πανάμωμον ἄνθρωπον, εὐρυεδέος ὅσοι
25 καρπὸν αἰνύμεθα χθονός·
ἐπὶ δ᾽ὑμὶν εὑρὼν ἀπαγγελέω.
πάντας δ’ ἐπαίνημι καὶ φιλέω,
ἑκὼν ὅστις ἔρδηι
μηδὲν αἰσχρόν· ἀνάγκαι
30 δ’ οὐδὲ θεοὶ μάχονται.
[
[
[οὐκ εἰμὶ φιλόψογος, ἐπεὶ ἔμοιγε ἐξαρκεῖ
ὃς ἂν μὴ κακὸς ἦι] μηδ’ ἄγαν ἀπάλαμνος εἰ-
35 δώς γ’ ὀνησίπολιν δίκαν,
ὑγιὴς ἀνήρ· οὐ μὴν† ἐγὼ
μωμήσομαι· τῶν γὰρ ἠλιθίων
ἀπείρων γενέθλα.
πάντα τοι καλά, τοῖσίν
40 τ’ αἰσχρὰ μὴ μέμεικται.

 

È veramente difficile diventare un uomo
valente, nelle mani, nei piedi e nella mente,
quadrato, plasmato senza macchia.
[
5 [
[
[
[
[
10 [
E nemmeno, a mio avviso, risulta intonato quel
detto di Pittaco, benché si stato pronunciato da
un uomo saggio: “è difficile – diceva – essere valente”.
Soltanto un dio potrebbe avere questo privilegio, mentre non è
15 possibile che non sia ignobile un uomo
che disgrazie irreparabili abbiano colto;
se ha successo, infatti, ogni uomo buono,
ma se è inetto, le cose gli vanno male [
[del resto, i migliori per lungo tempo sono
20 sono coloro che gli dèi prediligono].
E dunque, proprio io non butterò via una parte
della mia esistenza a cercare ciò che non è possibile
in una vuota e inconcludente speranza,
cioè, un uomo senza difetti, fra quanti
25 ci nutriamo del frutto dell’ampia terra;
ma se lo troverò, ve lo farò sapere!
Io elogio ed ammiro tutti coloro che,
di propria volontà, non commettano
alcunché di turpe: contro la necessità
30 nemmeno gli dèi combattono.
[
[
[Io non sono uno incline alla polemica, dal momento che a me
basta che un uomo non sia malvagio né troppo inetto e
35 che conosca la giustizia che giova alla città,
un uomo moralmente sano; io non lo
biasimerò: infatti, è infinita
la generazione degli stolti.
È bello tutto ciò a cui
40 il male non si mescola.

 

Kouros dall'Asklepeion di Paro. Statua in marmo pario, alta 1,3 m; è datata attorno al 540 a.C. Parigi, Musée du Louvre.

Kouros dall’Asklepeion di Paro. Statua in marmo pario, alta 1,3 m; è datata attorno al 540 a.C.
Parigi, Musée du Louvre.

Annunci

σχόλια/adnotationes dei lettori

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...